Chirurgia Estetica: Corpo

prima-dopo-donna trattamenti corpo

Chirurgia estetica: Corpo

La nostra chirurgia estetica aiuta e migliora la bellezza autentica e naturale per conservare l’unicità di ogni individuo nelle molteplici espressioni che lo caratterizzano. Esperti chirurghi utilizzano le migliori tecniche per interventi di:

Mastoplastica additiva (aumento del seno)

Mastoplastica additiva (aumento del seno)

La mastoplastica additiva è l’intervento che permette di aumentare il volume del seno, sia quando questo non si è mai sviluppato in modo completo, sia quando ha perso tono e volume in seguito a calo di peso o allattamento. La mastoplastica additiva comporta l’impianto di protesi, collocate a seconda dei casi sotto la ghiandola mammaria oppure più in profondità, sotto il muscolo pettorale. In base alla preferenze del chirurgo e alle caratteristiche della paziente, le protesi possono essere impiantate utilizzando diverse vie d’accesso: tramite un’incisione in corrispondenza dell’areola, a livello del solco mammario o nell’ascella. Le protesi mammarie sono realizzate in materiali diversi (le più usate sono in gel di silicone, ma sono anche disponibili protesi riempite con soluzione fisiologica o idrogel) e possono essere rotonde, cioè con base circolare, oppure anatomiche, cioè con forma a goccia. L’intervento può avvenire in anestesia locale, locale con sedazione o generale.

Informativa all’intervento di Mastoplastica additiva: fonte SICPRE

Mastopessi (lifting del seno)

Mastopessi (lifting del seno)

La mastopessi (o lifting del seno) è l’intervento di rimodellamento del seno che consiste nell’asportare la cute in eccesso e nel riposizionare in sede corretta il complesso areola-capezzolo. La caduta (ptosi) del seno può essere una conseguenza dell’allattamento, di notevoli variazioni di peso, della forza di gravità e di naturali processi di invecchiamento. A seconda dell’entità del caso e della tecnica utilizzata, le cicatrici possono essere di tre tipi: un’unica cicatrice attorno all’areola; una cicatrice attorno all’areola e una verticale, fino al solco mammario; una cicatrice attorno all’areola, una verticale fino al solco mammario e infine una che si estende orizzontalmente lungo questo, per una lunghezza variabile. L’intervento può avvenire in anestesia locale, locale con sedazione o generale.

Informativa all’intervento di mastopessi: fonte SICPRE http://www.sicpre.it/wp-content/uploads/2015/12/17.pdf

Liposuzione (o lipoaspirazione, o liposcultura)

Liposuzione (o lipoaspirazione, o liposcultura)

La liposuzione (o lipoaspirazione, o liposcultura) elimina i depositi localizzati di tessuto adiposo. Tali depositi si possono trovare su fianchi, cosce, glutei, ginocchia e addome, ma anche su caviglie, braccia e sotto il mento. Nella maggior parte dei casi, la lipoaspirazione non è da considerare un trattamento contro il sovrappeso o l’obesità, ma contro i cuscinetti che persistono nonostante dieta e sport. Ancora, lipoaspirazione non è indicata per eliminare l’effetto buccia d’arancia legato alla cosiddetta cellulite. La liposuzione avviene con diverse metodiche (tradizionale, reciprocante, laser, ultrasonica…) e comporta sempre piccole incisioni in prossimità dei depositi da ridurre, in cui vengono introdotte cannule o sonde. A seconda dell’entità del tessuto adiposo da asportare e del numero di punti da trattare, l’intervento avviene in anestesia locale (eventualmente con sedazione), o in anestesia generale.

Informativa all’intervento di liposuzione o lipoaspirazione: fonte SICPRE http://www.chirurgiaplasticaonline.it/Documenti%20Pdf/Liposcultura.pdf

Lifting delle braccia

Lifting delle braccia

Il lifting delle braccia, o brachioplastica, è un intervento di rimodellamento degli arti superiori, dalla spalla al gomito. Il lifting delle braccia permette di correggere la rilassatezza dei tessuti ed eventualmente anche i depositi di grasso localizzati, dando maggiore tonicità. In molti casi prevede una prima fase di lipoaspirazione, per ridurre la circonferenza delle braccia, e quindi la rimozione dei tessuti in eccesso. A seconda dell’entità dell’inestetismo, la brachioplastica può comportare una cicatrice nella faccia interna delle braccia (di lunghezza variabile ed eventualmente estesa fino al gomito), oppure un’incisione molto più ridotta, nella piega del cavo ascellare. L’intervento di solito avviene in anestesia locale, a volte con sedazione. Informativa all’intervento di lifting braccia: fonte SICPRE

Ricostruzione mammaria

Ricostruzione mammaria

I progressi della chirurgia e le nuove tecnologie nel campo dei biomateriali consentono oggi di ricostruire con buoni risultati le mammelle operate per tumore. La ricostruzione non interferisce né con l’andamento della malattia, né con eventuali terapie onocologiche, ma ha invece dimostrato di produrre sulla paziente grandi benefici psicologici. L’obiettivo della ricostruzione mammaria è quello di ottenere la migliore simmetria tra la mammella ricostruita e quella conservata, con il minor danno possibile per la paziente in termini di cicatrici e di sofferenze. La ricostruzione avviene secondo diverse tecniche, che possono essere distinte in due grandi gruppi: con l’utilizzo di materiali protesici (protesi, espansori ecc) e con l’utilizzo di soli tessuti della paziente (lembo dorsale, addominale, grasso ecc). La strada da seguire viene scelta caso per caso, anche in base alla conformazione fisica e all’età della paziente. A seconda delle necessità, l’intervento viene eseguito in anestesia locale, eventualmente con sedazione, o in anestesia generale.

Informativa all’intervento di ricostruzione mammaria: fonte SICPRE http://www.sicpre.it/wp-content/uploads/2015/12/27.pdf

Medicina Estetica e Rigenerativa. Chirurgia Estetica e Plastica

Lipofilling-lipostruttura

Lipofilling-lipostruttura Informativa all’intervento di lipofilling-lipostruttura: fonte SICPRE http://www.chirurgiaplasticaonline.it/Documenti%20Pdf/Lipofilling%20Lipostruttura.pdf